Numero da rete fissa 800 986 787, Numero da rete mobile 06 899 700 61
Spedizione gratuita per tutti gli ordini online
Ogni ordine successivo in data odierna avrá le spese di spedizione gratuite.
Azzurrite k2

Nome e storia

In riferimento al nome di questa gemma, le immagini che possono venire in mente sono quelle di una gemma dal colore di un azzurro cielo o di una distesa d’acqua serena. Questa tonalità di blu è stata popolare per secoli, grazie al suo incredibile colore. Questa pietra nel medioevo veniva schiacciata e ridotta in polvere per creare coloranti, e il suo colore fu talmente ambito che rappresentò per secoli la regalità. L’azzurrite della nostra collezione presenta una matrice bianco latte, e si mescola con lo splendido blu che crea un particolare contrasto con i bianchi, i grigi e i neri che caratterizzano la superficie di questa gemma. Queste pietre uniche nel loro genere rappresentano un valore aggiunto per qualsiasi raccolta di gemme o di minerali, per un gemmologo in erba o per chi vuole una pietra particolare ed unica nei propri gioielli.

Origine

Questa pietra proviene dal Pakistan. Estratta nei pressi del K2, catena montuosa Karakorum, al confine tra Baltistan nella regione di Gilgit-Baltistan situata nel Pakistan settentrionale e la contea autonoma Tagiko in Tashkurgan Xinjiang in Cina.

Caratteristiche ed aspetto

Ci sono molteplici chiazze di azzurrite su tutta la superficie di pregiato granito e nessuna è uguale all'altra. Se osservata al microscopio, le chiazze di azzurrite risultano essere strutture cristalline complesse con vari gradi di intensità di colore. Queste intensità di colore variano da un colore blu intenso al blu più “fluido”. L’Azzurrite si forma nei pressi di depositi di rame, e infatti nella sua composizione c’è una certa quantità di questo elemento. Il suo elemento principale è il carbonio, e non a caso questa pietra è conosciuta per essere rinvenuta spesso nelle vicinanze di materiale simile al diamante non in qualità gemma. A volte l’Azzurrite, attraverso la pseudomorfosi, assume un colore molto più intenso fino ad arrivare ad un verde perlaceo, e può essere tagliato e lucidato come malachite. La pseudomorfosi è l’esistenza di un minerale con la forma di un’altra specie mineralogica, in poche parole il minerale viene modificato ad un livello tale da cambiare completamente la sua struttura mantenendo comunque la forma cristallina originaria; tutto questo avviene naturalmente durante il processo di formazione. E’ interessante sapere che nel Museo di Londra esiste un esemplare di Azzurrite che è stato scoperto oltre 3800 anni fa.

Miti e leggende

Diversi riferimenti indicano che l’Azzurrite potrebbe essere stata usata come porta fortuna per i nati sotto il segno del Toro. L’azzurrite era gemma sacra per gli egiziani che credevano fosse un aiuto nella comunicazione spirituale. Molti credono che questa pietra aiuti a ridurre la rabbia ed aumenti la consapevolezza psichica. Si dice anche che sia in grado di promuovere la saggezza, ed è usata come aiuto per alleviare il dolore da reumatismi.

Azzurrite k2

Gioielli con Azzurrite

Scopri la collezione di gioielli con Azzurrite sullo Shop

Torna su
Le News di Juwelo

Tutte le novitá deBlog sulle pietre preziose ed i gioielli

Cuini Amelio-Ortiz
Popolo di orafi: gli Etruschi e l’arte della gioielleria

18. Novembre 2018

Chi fu il primo popolo di orafi in Italia? Gli Etruschi! Grazie alle indagini archeologiche condotte nelle tombe sotterranee etrusche sono stati...
continua a leggere →