Ambligonite

Nome

Il nome Ambligonite proviene dalla combinazione di due parole greche άμβλύς e γόνυ la cui corretta traduzione è pietra ad angoli obliqui. E’ stata scoperta nel 1817 da August Breithaupt.

Composizione chimica dell'Ambligonite

L’Ambligonite è un minerale fluoro-fosfato, composto da litio, sodio, alluminio, fosfato, fluorite e idrossido. Si cristallizza nel sistema triclino ed ha composizione chimica (Li, Na) Al [(F, OH) | PO4] [3]. Di solito sviluppa piccoli cristalli prismatici, ma anche granulosi aggregati di masse incolore, grigie, rosse, gialle, verdi o blu.

Colore

La maggior parte delle Ambligoniti si presentano di colore bianco, crema o giallo pastello. Le Ambligoniti che Juwelo vi propone sono però del colore più inusuale ma anche più desiderato: il color acqua-menta. Questo insolito, ma bellissimo colore accentua sia la rarità della gemma, sia la sua desiderabilità sul mercato. Queste pietre possono essere considerate simili alle Apatiti, al Berillo Verde e alla ben più costosa Tormalina Paraiba.

Storia

Il minerale fu scoperto per la prima volta in Sassonia, Germania, da August Breithaupt nel 1817 (alcune fonti dicono 1818) che lo chiamò Ambligonite, dal greco “amblus” che significa “spigoloso” e “gouia” che significa “angolo”. Tale nome deriva dall’angolo ottuso (poco più di 90°) tra i suoi piani di rifrazione. Questa caratteristica dei cristalli la differenzia da altre gemme con le quali era stata confusa per la somiglianza estetica, in particolare l’Apatite, la Scapolite, il Berillo Giallo e Verde e alcuni tipi di Quarzo e Feldspato. In seguito la gemma fu ritrovata anche a Montebras, in Francia, e a Hebron, nel Maine (USA), ma, a causa di alcune piccole differenze nella composizione chimica e nelle qualità ottiche, queste gemme sono state chiamate rispettivamente Montebrasite e Hebronite. Le Ambligoniti trasparenti sono estremamente rare e sono di assoluta qualità gemmologica. Normalmente cristalli di Ambligonite si presentano color crema o pastello, ma talvolta anche incolore, verde, blu, beige, grigio o rosa, ma ne esiste anche una varietà color porpora, proveniente dalla Namibia. Attualmente la fonte principali di questa gemma è il Brasile, in passato altri luoghi di estrazione sono stati gli USA, l’Australia, la Francia, la Germania, la Namibia, la Norvegia e la Spagna.

Cura dell'Ambligonite

L'Ambligonite può danneggiarsi facilmente a causa di forti sbalzi di temperatura, per questo non è indicata nè una pulizia a vapore, nè una pulizia ad ultrasuoni.

ambligonite

Gioielli con Ambligonite

Scopri la collezione di gioielli con Ambligonite sullo Shop

Torna su
Le News di Juwelo

Tutte le novitá deBlog sulle pietre preziose ed i gioielli

Cuini Amelio-Ortiz
Natale si avvicina, tempo di regali!

05. Dicembre 2019

Natale-idee-regalo

Tutto ciò che riguarda l'acquisto dei regali per Natale richiede tempo, calcolare il budget, pensare al regalo adatto, fare la scelta...
continua a leggere →

Per migliorare l’esperienza di acquisto e per fornire all’utente informazioni corrispondenti ai suoi interessi, noi e i nostri partner utilizziamo i cookie. Cliccando su questo sito web, su un link o su “OK” dai il tuo consenso. Ulteriori informazioni e opzioni di impostazione sono disponibili sulla nostra pagina Informativa sulla Privacy.

OK